Attualità da questa area

Attualità da questa area

Una potente lobby di imprese, associazioni nel campo tecnologico e scientifico promuove una campagna finalizzata ad esentare da una parte della regolamentazione prevista dalla legislazione europea i nuovi procedimenti di manipolazione genetica. Se riuscissero ad evitare persino l’etichettaggio, i prodotti potrebbero arrivare sul mercato senza segni distintivi per i consumatori, che non potrebbero più distinguerli da quelli non OGM.

 … 

Il metodo goetheanistico è spesso inteso come un approccio al senso della vista. Costruire un legame tra fenomenologia individuale e mondo sensibile è però un percorso più lungo e ricco che deve includere anche gli altri sensi, oltre alla necessaria esperienza artistica.

 … 

Il 1° settembre 2016 si è tenuto il primo consiglio direttivo neo eletto nell’assemblea annuale del 2 luglio scorso. … 

Dagli inizi dell'agricoltura, circa 10.000 anni fa, fino a circa 100 anni fa le sementi erano considerate un bene comune. Nella produzione convenzionale di sementi oggi non è più così, questo fondamento sociale è distrutto.

 … 

I dati sono ufficiali, quindi inconfutabili. Le acque della tanto decantata “bella Italia”, ormai allo sfacelo sociale ed ambientale, sono piene di pesticidi di ogni natura. … 

Niente modificazione genetica senza regolamentazione!

Un nuovo procedimento di modificazione genetica potrebbe eludere i controlli

Non saremmo più in grado di scegliere se vogliamo acquistare e consumare prodotti OGM o no. L’agricoltura non potrebbe più assicurare dei metodi privi di OGM: una volta messi in circolazione, questi organismi non potrebbero più essere recuperati. Il risultato sarebbe la fine della produzione di alimenti privi di OGM in Europa.
Perciò, insieme ad altre associazioni, noi chiediamo che gli organismi geneticamente modificati, che siano prodotti con la tecnologia precedente o con quella nuova, continuino a essere sottoposti a valutazioni indipendenti dei rischi, e che in ogni caso siano etichettati.
Qui si sta giocando una vera partita!
Invitiamo i responsabili tra i politici a promuovere il mantenimento della regolamentazione anche per la nuova tecnologia di modificazione genetica.

 

Differenze tra la tecnologia precedente e la nuova

  • Tecnologia genetica classica
    I geni di un organismo (per esempio di un virus o di un batterio) vengono introdotti nel DNA di una pianta (transgenesi) al fine di ottenere proprietà di un certo tipo, per esempio l’immunità a certi erbicidi.
  • Nuova tecnologia genetica (CRISPR/Cas9)
    Invece che introdurre materiale genico estraneo, vengono scomposti e ricombinati pezzi della sequenza genetica dello stesso organismo cui essi verranno impiantati. Ciò può portare effetti imprevisti. Inoltre, i brevetti sulle sementi prodotte con tali metodi fanno correre il rischio che gli agricoltori perdano la loro indipendenza a vantaggio della grande imprenditoria agricola.

Quel che chiediamo

  • I nuovi organismi geneticamente modificati devono essere etichettati come i precedenti, in modo che i consumatori, gli agricoltori, le imprese che li commercializzano o li trasformano possano riconoscerli ed evitarli.
  • I nuovi OGM devono anche continuare ad essere l’oggetto di una valutazione e di una stima dei rischi, conformemente al principio di precauzione dell’UE.
  • Le procedure di tracciabilità e di verifica devono rimanere una condizione per l’approvazione dell’OGM, come anche la possibilità di recuperarli. Chiunque metta sementi geneticamente modificate sul mercato deve anche essere responsabile dei rischi e e dei danni che ne conseguirebbero.
  • L’Unione Europea e gli stati membri devono finanziare piuttosto le ricerche sui rischi per l’ambiente, la biodiversità e la salute di diversi prodotti OGM, il loro impatto socio-economico e lo sviluppo di metodi generali di tracciabilità.
  • Per promuovere un’agricoltura ecologica e rurale rispettosa dell’ambiente e socialmente giusta, sarebbe più opportuno sostenere la ricerca e lo sviluppo di metodi di agro-ecologia provati ed efficaci, senza OGM.

Termine ultimo per firmare la petizione, il 5 novembre 2021.

Qui il link per firmare la petizione

Perché è importante?
Potete saperne di più qui (Link Bio Austria) o qui (Link Biodynamic Federation – Demeter International – in inglese)

Torna indietro